Metodo AGILE e SCRUM

Negli ultimi anni i modelli di gestione aziendale si sono dovuti adattare alle nuove condizioni di produzione, caratterizzate da altissima competizione e richieste di maggiore produttività, velocità e qualità
A sostegno della gestione dei progetti più complessi, sono state introdotte alcune particolari metodologie di project management: il metodo AGILE e SCRUM.
 

IL METODO AGILE


Nasce a metà degli anni ‘90 e si basa su alcuni principi fonamentali:
  • Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti.
  • Il software funzionante più che la documentazione esaustiva.
  • La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti.
  • Rispondere al cambiamento più che seguire un piano.
L’idea del Metodo Agile è quella di realizzare un progetto per fasi, chiamate “sprint”. Ogni fase prevede un confronto con il cliente o con i soggetti coinvolti in un progetto o in un'attività dell'azienda, il cui feedback è determinante per l'ottenimento di buoni risultati. 
L'azienda sfrutta così il vantaggio di poter constatare e monitorare step by step la soddisfazione del cliente, apportare eventuali modifiche al progetto o stabilire insieme le prossime mosse, abbattendo i costi di produzione e scongiurando un eventuale fallimento del progetto.

SCRUM: L'ARTE DEL POSSIBILE


SCRUM è il metodo AGILE più diffuso ed è un framework per la gestione del lavoro dei team. Il termine arriva dal gioco del rugby e indica la mischia dell'intera squadra impegnata a portare avanti la palla per ottenerne il possesso. 

Nel contesto aziendale, i giocatori rappresentano il team che lavora insieme per raggiungere determinati obiettivi, coordinandosi con le esigenze del cliente/committente. Perciò SCRUM non è un metodo rigido, ma piuttosto un processo iterativo con un approccio incrementale che, sprint dopo sprint, ottimizza la prevedibilità e il controllo dei rischi e che viene di volta in volta adattato alla realtà in cui è calato.
Le componenti principali dello SCRUM sono: RUOLIARTEFATTI ed EVENTI.
I RUOLI
SCRUM MASTER
Il responsabile del processo. Si accerta che il team lavori in maniera coerente allo sviluppo del progetto, elimina evenutali problemi che si riflettono sulla produttività e organizza i meeting di confronto.

PRODUCT OWNER
È la voce del cliente. Si assicura che il team fornisca valore al business, conosce tutte le caratteristiche del prodotto e porta avanti gli interessi di tutti i soggetti coinvolti. 

TEAM DI SVILUPPO
Il gruppo di professionisti, il cui numero di solito si mantiene da 5 a 9, che si occupa dello sviluppo del prodotto e organizza le priorità trasformandole in task da completare per portare a termine un determinato sprint.

GLI ARTEFATTI
GLI EVENTI

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il form, inviaci un'e-mail o chiamaci per conoscere meglio i nostri servizi o per richiedere la nostra assistenza. Siamo anche disponibili per un appuntamento nella nostra sede o per una visita personalizzata presso la tua azienda!

ELOPE SOLUTION S.R.L

Via Ognissanti 42, sc A
70010 Capurso (BA) - Italia

P.IVA: 07784040722

©2019 Elope Solution - P.IVA 07784040722

Search